Select Page

Scopriamo nel nostro articolo come le celle frigorifere per la frutta permettono di mantenere la freschezza.

L’importanza della conservazione con le celle frigorifere per frutta

Conservare la frutta e la verdura serve a far durare i prodotti della terra nel tempo. Le qualità restano inalterate, a beneficio dei consumatori. Il comparto alimentare si basa su questo tipo di apparecchiature, senza le quali le tante aziende del settore non potrebbero operare.

Le celle frigorifere per frutta consentono di trovare a distanza di tempo le stesse proprietà organolettiche, la bontà, l’aspetto ed i valori nutrizionali della merce. Il cliente finale può gustare i prodotti in modo sicuro.

La refrigerazione permette di rallentare il deterioramento degli alimenti. Questo processo elimina i rischi di produzione di sostanze dannose per l’organismo e lo sviluppo di batteri e virus.
celle-frigorifere-per-frutta

L’utilizzo delle celle

La correttezza delle procedure per lo stoccaggio dei prodotti alimentari

Nei magazzini dei grossisti e nei supermercati, come in altre attività commerciali simili, le celle frigorifere per frutta sono apparecchi indispensabili. Si possono stoccare i prodotti ad una temperatura che permette la conservazione a lungo termine. Ciò serve alla commercializzazione.

I gradi da impostare con il termostato dipendono ovviamente dalla tipologia di merce inserita. Non bisogna mai mettere all’interno della stessa cella frutti diversi, specialmente frutta e verdura devono essere separati. Hanno caratteristiche dissimili che richiedono diverse regole di conservazione.

La logistica ben organizzata nella suddivisione degli spazi interni alle celle frigorifere per frutta serve ad avere il risultato atteso, altrimenti uno dei prodotti potrebbe deteriorasi. Ciò causerebbe il propagarsi di batteri e muffe in su tutta la merce.

Per immagazzinare i prodotti della terra si deve usare una cura particolare, anche per porre alla giusta altezza la merce, considerano del distanze tra generatore e pavimento. Si inseriscono i frutti ad un altezza che sia uguale a quella dei ventilatori e delle celle.

Va altresì effettuato un controllo continuo e seguire un ordine cronologico per la vendita. Il primo prodotto ad arrivare in magazzino deve essere il primo ad essere messo a disposizione del cliente.

L’igiene nelle celle frigorifere per frutta

Le normative per la sicurezza sanitaria vanno rispettate

Acqua calda e detersivo sono gli ingredienti della pulizia dei frigoriferi per lo stoccaggio. Bisogna quindi asciugare la stanza. Solo una volta terminate le operazioni si potrà iniziare a mettere la merce dentro alla cella.

I singoli contenitori devono essere sottoposti a lavaggio con l’utilizzo di una soluzione di carbonato di sodio al 4%. Periodicamente, solitamente ogni sedici settimane, si deve ripetere l’operazione. Il tempo può variare in base al tipo di frutta conservata.

Le celle frigorifere per frutta, invece, devono essere igienizzate ogni due o tre settimane. Se vi sono odori forti e persistenti, meglio aggiungere alla procedura di pulizia una ventilazione maggiore, spruzzando sali di ammonio immersi in acqua.

La verifica continua delle diverse parti della cella come le pareti e le guarnizioni o il mantenimento della temperatura serve a controllare l’efficienza. É bene intervenire subito in modo da evitare danni e garantire il ripristino immediato.

Manutenere le attrezzature

Le celle vanno sottoposte ad interventi continui

Le celle frigorifere per frutta sono di varia tipologia e dimensione, per cui la scelta va fatta in base alle necessità dell’impresa per il proprio commercio. Si costruiscono su misura, quindi il consiglio dei tecnici risulta utile per avere una risposta precisa e puntuale alle esigenze.

Manutenere le attrezzature richiede impegno e competenza, per questo ci sono aziende che hanno tecnologie e personale esperto per svolgere il lavoro con professionalità, gestendo l’assistenza periodica. Le visite vengono fatte con scadenze regolari. Si affrontano le emergenze con tempestività.