Select Page

L’eiaculazione precoce, un problema di cui non vergognarsi

L’eiaculazione precoce è senza ombra di dubbio uno dei problemi che maggiormente affligge l’uomo creando imbarazzo e riducendo l’attività sessuale ad un momento di stress e tensione.

Parlare di questi argomenti non è certamente semplice per il sesso maschile, molte persone che riscontrano questo problema si chiudono a riccio e difficilmente sono disposti a chiedere aiuto per risolvere questa disfunzione genitale.

Di seguito riportiamo alcuni pratici consigli per aiutarvi ad affrontare il problema dell’eiaculazione precoce ritardandola il più possibile, ci teniamo però ad informarvi che le nostre sono solamente delle dritte e non vogliamo sostituirci ad un andrologo, il nostro consiglio è quindi quello di consultare sempre uno specialista per poter risolvere questa situazione in maniera efficace.

 

Eiaculazione precoce: conoscerla per poterla curare

 

Quando parliamo di eiaculazione precoce intendiamo l’atto di raggiungimento dell’amplesso sessuale dopo un breve stadio di eccitamento sessuale.

Tale problematica può essere causata da uno o più fattori come ad esempio lo stress, l’ansia, l’abuso di alcool, la stanchezza o ancora prostatite, uretrite, frenulo corto e disfunzione erettile.

Metodi per durare di più a letto

 

La cosa migliore da fare è prima di tutto ritagliarsi quotidianamente del tempo per se stessi, allontanandovi dalla frenesia della vita quotidiana, ansia e stress infatti influiscono negativamente sulle vostre performances sessuali.

Assumete un integratore a base di zinco, questa sostanza è risultata essere particolarmente adatta in periodi di forte agitazione.

Un altro consiglio è quello di iniziare a prendere consapevolezza del vostro corpo, per fare questo il sistema migliore è dedicarsi ad una pratica sportiva o iscriversi ad un corso di yoga che, oltre a rilassare la mente, si propone come un valido aiuto per conoscere la propria fisicità.

Se siete in coppia cercate di affrontare il problema con la vostra partner, il dialogo infatti vi aiuterà a fortificare il rapporto facendo leva sulla fiducia reciproca, questa pratica non potrà far altro che rinsaldare la vostra relazione.

La vostra compagna vi potrà aiutare ad identificare il flusso eiaculatorio attraverso la pratica dello start and stop, ovvero la procedura attraverso la quale, percependo lo stato che vi porterebbe ad un amplesso precoce, stringerà il vostro pene appena sotto il glande, impedendo il fluire dello sperma.

 

Cosa non fare quando si soffre di eiaculazione precoce

 

Quando si soffre di eiaculazione precoce ci sono alcuni accorgimenti che bisogna prendere in considerazione, per esempio quello di evitare di consumare pasti abbondanti prima di un rapporto sessuale oppure quello di negare di avere un problema, questo infatti potrebbe influire negativamente sull’amore e sul rapporto a due.

Se il problema diventa persistente non rimandate ulteriormente il controllo medico, questi potrebbe aiutarvi sia dal punto di vista fisico sia da quello mentale, parlare di questa disfunzione è di fatti il primo passo per liberarsene.

Fumo, alcool e droga sono insieme alla sedentarietà pratiche dannose che dovrebbero essere evitate, cercate di svolgere una vita sana ed attiva e il vostro corpo vi ringrazierà.

 

Fonte: www.comeduraredipiu.com